CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI IMPIANTI TERMICI - CRITER

CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI IMPIANTI TERMICI - CRITER

Durata:
72 ore di cui 64 ore di aula (con frequenza obbligatoria di almeno 70%)
e 8 ore di project work (con frequenza obbligatoria del 100%)
Destinatari:
Soggetti (persone fisiche) che intendono iscriversi nell’elenco
degli “ispettori di impianto termico” istituito dall’Organismo regionale
di Accreditamento ed Ispezione ai sensi del comma 2 dall’art. 21
del Regolamento. Per l’iscrizione sono previsti requisiti minimi
(v. Disciplinare accreditamento ispettori) tra cui la formazione
obbligatoria.
Attestazione:
Attestato di frequenza
(frequenza obbligatoria almeno del 70% delle ore di aule e del 100% delle ore di project work,
e superamento dell' esame finale)
Sede:
Bologna, via del Gomito 7
Periodo:
L'edizione di novembre 2018 è chiusa per raggiunto numero massimo di iscritti, verrà attivata una nuova edizione a febbraio 2019.
Crediti:
Il corso è co-organizzato con l’Ordine degli Ingegneri di Bologna e prevede i relativi CFP;
Richiesto accreditamento per gli iscritti al Collegio dei Periti Industriali e all'Ordine degli Architetti PPC
Obiettivi:
Il corso è finalizzato alla acquisizione delle competenze necessarie per la conduzione di ispezioni sugli impianti termici di climatizzazione invernale ed estiva nell’ ambito del sistema regionale CRITER.
Con l’emanazione del Regolamento Regionale n° 1/2017 che istituisce a partire dal 01/06/2017 il catasto impianto termici (CRITER), la Regione Emilia Romagna ha attribuito ad ERVET Spa, le competenze di Organismo di Accreditamento ed Ispezione definendo le procedure e i criteri per le ispezioni sugli impianti termici nonché le caratteristiche e le figure professionali che possono svolgere il compito di ispettore.
L’ispettore degli impianti termici è una figura professionale tecnica di parte terza rispetto alla progettazione, gestione e manutenzione degli impianti.
Tale soggetto per essere accreditato e svolgere le funzioni di ispettore deve aver frequentato un corso specialistico di almeno 72 ore con superamento esame finale.
Il corso che si propone è validato dall’Organismo di Accreditamento ed Ispezione e contiene tutti i requisiti minimi imposti dal Disciplinare di Accreditamento degli ispettori.
Contenuti:
LEZIONI FRONTALI SUI CONTENUTI PREVISTI DAL DISCIPLINARE ACCREDITAMENTO ISPETTORI (64 ORE)
Quadro normativo: Installazione, esercizio, manutenzione ed ispezione degli impianti termici degli edifici. Normativa nazionale: L.10/91, DPR 412/93 e s.m.; D.lgs 192/2005 e s.m.i.; DPR 74/2013. Normativa regionale: LR 26/2004; RR 1/2017
Esercizio e manutenzione degli impianti termici: responsabilità, modalità e condizioni. Compilazione del libretto di impianto e dei rapporti di efficienza energetica
Principi di termodinamica, grandezze fisiche ed unità di misura
Tipologie e caratteristiche degli impianti termici e dei relativi sottosistemi di generazione, distribuzione, regolazione, emissione.
Tipologie e caratteristiche di generatori di calore: caldaie standard, a bassa temperatura, a condensazione; caldaie a combustibili solidi; cenni sul teleriscaldamento e sulla cogenerazione. Bilancio termico dei generatori di calore a fiamma. Rendimenti e potenze: utile, convenzionale e al focolare
Valutazione del rendimento di produzione medio stagionale del generatore di calore e convenienza alla sua sostituzione
Elementi di chimica: combustibili (gassosi, liquidi e solidi) e combustione. Le emissioni degli impianti termici civili e requisiti dei sistemi di scarico fumi per generatori alimentati da combustibili liquidi e solido: D.lgs 152/06
Analizzatori dei fumi e misurazione in opera del rendimento di combustione (Norma UNI 10389-1), compilazione del rapporto di prova
Regole tecniche per le centrali termiche a gas e a combustibile liquido: UNI 11528, DM 12/4/96; DM 28/4/2005
Tipologie di impianti di condizionamento estivo: cicli frigoriferi, macchine ed impianti a compressione e ad assorbimento, ad espansione diretta, canalizzati idronici.
Tipologie e caratteristiche di generatori: chiller, pompe di calore monoblocco idroniche, VRV/VRF, HRV, espansione diretta multi split ; sistemi ibridi, sistemi geotermici, a fiamma, sistemi di regolazione. Bilancio termico dei gruppi frigo. Rendimenti e potenze.
Il regolamento Fgas: Regolamento CE 2067:2015 e CE 517:2014. Schede di sicurezza dei refrigeranti. Misure di carica e tenuta del gruppo frigo e convenienza alla sua sostituzione; UNI EN 378/2016. Strumentazione e misurazione del rendimento (Regolamento CE 1516:2007), compilazione del rapporto di prova e del registro dell’apparecchiatura
Valutazione dei rendimenti di emissione, regolazione e distribuzione; stima del rendimento globale medio stagionale dell'impianto termico (UNI TS 11300-2).
La sicurezza negli impianti: L. 1083/71; DM 37/08; UNI 7131, UNI 7129, UNI 10738, UNI 11528, delibera AEGG n. 40/2014. Collegamenti elettrici. Dispositivi di controllo, protezione e sicurezza.
I sistemi di trattamento dell'acqua
Diagnosi e certificazione energetica degli edifici: quadro normativo (DM
26/6/2013; DGR 1275/2015; UNI CEI EN 16247). Processo di formulazione della diagnosi energetica di un edificio. Valutazione economica degli interventi di risparmio energetico, indicatori economici (VAN, TIR, TR, TRA, IP) ai sensi UNI 15459
Contabilizzazione e termoregolazione per singola unità immobiliare negli impianti centralizzati: sistemi e tecnologie, norme di riferimento, criteri di ripartizione dei costi
Interventi di risparmio energetico sull'impianto termico: esempi di miglioramento dei rendimenti di emissione, distribuzione, regolazione e produzione del calore
Accertamenti ed ispezioni negli impianti termici: aspetti organizzativi, tecnici e relazionali. Violazioni della norma e irrogazione delle sanzioni: ruolo e responsabilità dell'agente accertatore
Catasto Regionale degli Impianti Termici CRITER: architettura e funzionalità dell'applicativo informatico; modalità di accreditamento degli ispettori; aspetti amministrativi
PROJECT WORK (8 ORE)
Visita impianto termico
Simulazione di conduzione di una ispezione presso un impianto termico
Simulazione di diagnosi e individuazione degli interventi di miglioramento
Verifiche intermedie/finali
E’ previsto un test iniziale di orientamento e un test intermedio di verifica dell’apprendimento (entrambi i test non sono obbligatori per la verifica finali, ma consigliati).
Al termine del corso è prevista una verifica finale di apprendimento che comprende una prova scritta e una prova orale a cui accedono solo i candidati che hanno risposto correttamente al 70% delle domande della prova scritta.
La commissione d’esame è composta da 3 membri di comprovata esperienza professionale nelle materie oggetto d’esame, di cui uno nominato dall’Organismo Regionale di Accreditamento ed Ispezione.
Materiali didattici
Tutto il materiale messo a disposizione dai docenti verrà fornito in formato digitale
Relatore/i:
- Prof. Ing. Gian Luca Morini (UNIBO)
- Prof. Ing. Alberto Muscio UNIMORE)
- Ing. Alex Lambruschi (Ervet Spa)
- Arch. Kristian Fabbri (Ervet Spa)
- Ing. Cosimo Marinosci (Ervet Spa)
- Per. Ind. Andrea Montuschi (Ispettore Criter e Presidente Per. Ind. Ravenna)
- Dott. Fabrizio Roveri (AUSL BO)
- Ing. Claudio Gamberi (Ingegnere della Sicurezza, Analista di Rischio, ASPP per il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bologna)
- Ing. Raffaele Fasanella (libero professionista)
- Ing. Paolo Visentin (libero professionista e Presidente della Federazione Ingegneri Emilia Romagna)
- Ing. Gabriele Raffelini (libero professionista, commissione Impianti OIBO)
- Ing. Stefano Sarti (commissione Impianti OIBO)
Quota:
Euro 850,00 + IVA per liberi professionisti iscritti all’Ordine degli Ingegneri
Euro 945,00 + IVA per liberi professionisti iscritti all’Ordine degli Architetti, Collegio dei Periti Industriali.
Euro 1050,00 + IVA per Altri
Scheda corso:
Date edizioni:

Prova

   70 anni dal 1947

  • Language

I TUOI CORSI

  • 0 articoli nel carrello