PROGETTO ESTEEM

 esteem transwork   iiple

 

 

 

 

KA2 - Cooperation for Innovation and the Exchange of Good Practices

KA202 - Strategic Partnerships for vocational education and training

 

N.° 2017-1-UK01-KA202-036560

 

Scheda di sintesi del progetto

ESTEEM

European Safety Training and Evaluation supporting European Mobility


Il progetto ESTEEM, nel quale IIPLE partecipa come membro di un partnership strategico guidato dall’Institute of Work Psychology dell’Università di Sheffield (Regno Unito), insieme all’Università di Bologna, all’Università di Valencia (Spagna) e a Valora Prevención (Spagna), è finanziato dal programma europeo Erasmus Plus del 2017 ed è dedicato al supporto e alla promozione della qualità nella formazione sulla sicurezza al lavoro, soprattutto quella rivolta ai lavoratori più svantaggiati (migranti o poco qualificati) che operano in luoghi di lavoro a rischio infortunio come quelli del settore costruzioni.

Il tema sul quale verte il progetto è la qualità della formazione nell’ambito della  sicurezza sul lavoro in edilizia, affinché quest’ultima sia garantita  anche a gruppi vulnerabili di lavoratori e venga trasferita all'ambiente di lavoro in modo efficace e migliorare comportamenti e cultura della sicurezza. Il progetto ha l’obiettivo di raggiungere risultati concreti che potranno poi essere utilizzati a vantaggio di tutte le organizzazioni nei vari paesi europei. Questi risultati riguardano la definizione di linee guida e strumenti innovativi per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Le linee guida e i modelli formativi saranno utili anche ai responsabili per la salute e la sicurezza dei lavoratori, i quali potranno pianificare un’efficace formazione sulla sicurezza all’interno delle proprie organizzazioni e migliorare le politiche organizzative riguardanti la sicurezza.

Il progetto si propone di:

1) esaminare e identificare le barriere alla formazione di qualità, in particolare  per gruppi di lavoratori vulnerabili, come i lavoratori migranti e quelli autoctoni di basso livello professionale e scolastico, operanti nel settore delle costruzioni;

2) sviluppare e testare un programma di formazione sulla sicurezza, un modello innovativo di formazione (tra cui anche una piattaforma interattiva) per lo sviluppo e la fornitura di formazione sulla sicurezza rivolta a questi gruppi di lavoratori;

3) sviluppare e testare un dispositivo di valutazione della formazione sulla sicurezza che comprenda il trasferimento delle abilità/competenze acquisite nelle attività di lavoro quotidiane e quindi il miglioramento dei comportamenti effettivi dei lavoratori.

Uno sforzo particolare all'interno del progetto sarà dedicato a dimostrare i vantaggi di un sistema di certificati di qualità, valido in tutta l'Unione europea, che promuoverà sia lo scambio di buone pratiche tra i diversi paesi, sia la mobilità dei formatori e dei lavoratori. L'applicazione giuridica del certificato non è concepibile, ma ne sarà valorizzata la validità e l'affidabilità al fine di favorire la diffusione e l'adozione da parte del maggior numero di organizzazioni e settori possibili nei paesi dell'UE con un interesse per la formazione sulla sicurezza. Si cercherà di ottenere anche una certificazione attraverso IOSH.

Durante l’attuazione del progetto, nei vari paesi verranno formati almeno 120 operai edili, prevalentemente migranti e autoctoni con scarse competenze professionali, e 20 formatori e supervisori con responsabilità in materia di sicurezza.

Inoltre, per poter raccogliere informazioni, riflessioni, esperienze e suggerimenti, verranno intervistati 30 lavoratori e organizzati 3 focus group per ogni paese, con 100 esperti della sicurezza, formatori, tecnici della prevenzione, rappresentanti dei lavoratori e coordinatori per la sicurezza.

Per ulteriori informazioni e materiali che verranno prodotti durante l’attuazione del progetto, si può visitare il Website dedicato: https://esteem.group.shef.ac.uk/


transwork

Prova

   70 anni dal 1947

  • Language

I TUOI CORSI

  • 0 articoli nel carrello